Home > News > NUOVO ANNO SCOLASTICO I SALUTI ISTITUZIONALI

NUOVO ANNO SCOLASTICO I SALUTI ISTITUZIONALI

Generico - Comunicazioni Generali
Riposto - 11/09/2017


Il sindaco di Riposto, Enzo Caragliano e l’assessore alla Pubblica Istruzione, Gianfranco Pappalardo Fiumara hanno portato il loro saluto istituzionale, alla ripresa del attività didattiche, recandosi all’istituto per Geometri “N.Colajanni” , incontrando  docenti e alunni.

Presente all’incontro anche la dirigente scolastica Maria Catena Trovato. Il primo cittadino ripostese ha sottolineato l’impegno profuso dall’amministrazione dimostrandosi sensibile e attenta ai bisogni del mondo scolastico: alla sicurezza degli istituti e alla garanzia dello spessore dell’offerta formativa, non ultima quella di essere riusciti a realizzare un grande polo tecnico. “La scuola – ha evidenziato il sindaco Caragliano - è il primo grande luogo di cultura, formazione, crescita. La scuola è un presidio di valori e rappresenta un elemento indispensabile per lo sviluppo futuro della nostra società. Investire nell’istruzione è un impegno che ritengo fondamentale”. Agli studenti il sindaco Caragliano ha augurato “un anno scolastico proficuo e ricco di soddisfazioni, da affrontare con il massimo impegno perché la conoscenza e il sapere sono fondamentali per la crescita e il futuro”.

“Questa amministrazione – ha osservato l’assessore alla Pubblica Istruzione Gianfranco Pappalardo Fiumara – è stata quella che, sin dal suo insediamento, si è battuta strenuamente affinchè si creasse un polo tecnico attraverso la riunificazione degli istituti tecnici presenti nel territorio ripostese. Siamo riusciti a riunire all’interno di una macro realtà Commerciale, Geometra, Contabile e Nautico grazie ad una formidabile opera di intermediazione istituzionale all’interno della commissione del dimensionamento scolastico. Rivolgo un particolare augurio di buon lavoro ai docenti, dirigenti scolastici e al personale amministrativo, tecnico ed ausiliario, certo che svolgeranno con rinnovata professionalità e sensibilità il loro fondamentale ruolo”.

Allegati


  • Nessun documento presente