Home > Comunicati Stampa > PRESENTAZIONE PROGETTI GAL ETNA

PRESENTAZIONE PROGETTI GAL ETNA

Generico - Comunicazioni Generali
- 08/02/2014


PRESENTATO IL  PROGETTO “VIAGGIARE NELLA RURALITA’

 (GAL ETNA)

 

Nel salone del Vascello del Municipio, alla presenza del sindaco di Riposto, Enzo Caragliano l’assessore al Turismo del Comune di Riposto, Biagio Daidone e del presidente del Gal Etna, Concetto Bellia, è stato illustrato il progetto “Viaggiare nella Ruralità” che si pone quale obiettivo fondamentale quello della valorizzazione in termini turistici delle aree rurali ricadenti all’interno del territorio del Gruppo d’Azione Locale e delle loro risorse. Numerosi i sindaci che hanno preso parte alla presentazione, tra cui Giarre, S.Alfio, Linguaglossa, S.Venerina, Nicolosi e delegati sindaci di Piedimonte Etneo e Fiumefreddo. Prrsenti anche numerosi operatori turistici, imprenditori, titolari di strutture alberghiere, B&B, imprese vitivinicole,  strutture ricettive.  Obiettivo del progetto, presentato questa mattina dal presidente Bellia, è quello di rendere fruibile l’immenso patrimonio “sommerso” presente nelle aree in questione e convertirlo in un elemento funzionale allo sviluppo del comprensorio sfruttandolo per attirare i flussi turistici. Le aree rurali infatti, sono spesso geograficamente\logisticamente isolate o, comunque, messe in ombra, in termini di promozione e commercializzazione turistica, da altri attrattori maggiormente noti e di sicura resa. Il limite principale è rappresentato dalla ridotta accessibilità e raggiungibilità di tali zone, dalla mancanza di servizi di collegamento adeguati con le aree invece già turisticamente mature. L’obiettivo è dunque quello di cominciare a colmare tale gap proponendo un’iniziativa in un certo senso “pilota”, che possa rappresentare un primo passo per lo sviluppo dell’offerta turistica rurale.

 

In sintesi si tratta di:

-         consolidare l’attrattività del sistema rurale locale in chiave di attrazione turistica.

-         sviluppare una nuova proposta capace di attrarre visitatori in connessione costa-entroterra.

-         affiancare alle offerte turistiche classiche (mare, monti e città d’arte) una quarta proposta “Rural Sightseeing” (viaggiare nella ruralità).

 

Si tratta dunque di percorsi con funzionamento Hop On - Hop Off, ciò vuol dire che sarà possibile scendere dal bus turistico in determinate fermate, visitare l'area circostante e poi risalire aspettando un'altra corsa, così da proseguire con il tour. A bordo verrà offerto un commento in italiano e in altre lingue, per poter avere informazioni utili circa i luoghi così visitati.

I percorsi ipotizzati definiti nel dettaglio in seguito allo studio di settore ed in ragione della logistica degli itinerari, sui quali ci si muoverà sono due, il primo con partenza da Giardini Naxos avrà durata di circa 2 ore ed il secondo con partenza dal Porto di Riposto, avrà durata di circa 2 ore e si snoderanno tutti all’interno del territorio del GAL seguendo un percorso ad anello costituito da 12/15 tappe, ad accezione di alcuni passaggi forzati (per via della viabilità) in territori limitrofi ma nei quali non saranno previste fermate.

“Oggi è stata una bellissima giornata per Riposto – afferma il sindaco Enzo Caragliano – con questa presentazione abbiamo tracciato le linee guida di un progetto che vede la sinergia di molti Comuni del comprensorio per la valorizzazione del turismo e dei siti più importanti presenti, attraverso un variegato percorso riservato ai bus turistici e che vedranno la nostra Riposto, assieme a Giardini Naxos, sede del principale terminal. Si tratta di una occasione importante per promuovere Riposto e con essa le attività commerciali, l’area portuale, creando quindi i presupposti per rivitalizzare la piattaforma turistica della nostra città”. “In qualità di neo assessore al Turismo – soggiunge Biagio Daidone – sono convinto che questa iniziativa possa coinvolgere molte delle aziende che gravitano nel territorio perchè offre loro la possibilità di fare conoscere e pubblicizzate i migliori manufatti artigianali, agricoli che con grande maestria vengono creati dai nostri piccoli e grandi imprenditori, nonché rendere partecipi i turisti delle bellezze naturali e artistiche ricadenti nella zona jonica-etnea”. Il nostro sistema territoriale – afferma Cettino Bellia, presidente del Gal Etna – necessitava da tempo di un supporto operativo per il rilancio dei siti turistici e ricettivi del territorio. Abbiamo di fatto portato avanti l’idea collaudata del sightseeing, ovvero il giro turistico mediante l’utilizzo di un bus speciale  riservato ai turisti che potranno conoscere tutte le peculiarità del nostro territorio decidendo dove andare, dove fermarsi e ristorarsi, in totale autonomia.  Un gruppo d’azione come il Gal dell’Etna – sottolinea Bellia - non poteva che offrire un servizio di questo tipo all’interno del piano di sviluppo locale. Ancora oggi, con grande soddisfazione ci accorgiamo che per questo importante progetto che entrerà nel vivo già dal prossimo mese di maggio, vi sono molte aspettative che speriamo di appagare. Un grazie lo rivolgo ai sindaci, e sono tanti, che hanno creduto in questo importante strumento che potrà assicurare significativi benefici al nostro territorio”.

Allegati


  • Nessun documento presente